Patriotic Hypermarket

Dino Mustafić


Teatro Ermanno Fabbri , Vignola

31/05/2012 21.30  
01/06/2012 21.00  

regia e scene Dino Mustafić
musiche originali Vladimir Pejković
movimenti Gjergj Prevazi
con Ema Andrea, Slobodan Beštić, Kushtrim Hoxha, Dubravka Kovjanić, Milutin Milošević, Bajrush Mjaku
chitarra Damjan Babić
assistente alla regia Igor Vuk Torbica
traduttori Qerim Ondozi, Dren Berishaj, Damjan Babić, Kushtrim Hoxha
disegno costumi Ivana Jovanović
video Vukašin Živaljević
assistente disegno costumi Olivera Lekić
produttore esecutivo Dragan Simeunović
direttore di produzione Milan Vračar
PR Manager Ivana Srdanov

Kulturanova, Novi Sad
coproduzione Qendra Multimedia, Pristine and Bitef theater, Belgrade

Durata 1h 15’

Prima nazionale

Spettacolo in serbo, albanese e inglese con sottotitoli in italiano


Frutto di un lungo lavoro di preparazione arriva a VIE Patriotic Hypermaket opera teatrale unica e originale nel suo forte impegno sociale diretta dal bosniaco Dino Mustafić.

Un’opera scritta e recitata in due lingue, il serbo e l’albanese, frutto del lavoro di Milena Bogavac di Belgrado e Jeton Neziraj di Pristina, che hanno elaborato drammaturgicamente interviste e materiali conservati presso gli arcihivi di Kuturanova di Novi Sad e il Centro Multimediatico Qendra di Pristina: un prezioso lavoro sulla memoria collettiva di una comunità dilaniata dal più feroce degli scontri bellici dal termine della seconda guerra mondiale ad oggi.
Una riflessione sulla storia recente delle ex Repubblica Jugoslava che non contiene mai messaggi politici espliciti ma intende proporre una visione ‘dal basso’ prendendo spunto dalle storie personali della gente comune: un progetto artistico volto a incoraggiare il dialogo tra i cittadini di etnia serba e albanese residenti in Kosovo.



In una scenografia minimalista ai limiti dell’asettico, volta a simboleggiare la mutua separazione e l’assenza di reciproco interesse tra gli individui, ha luogo un confronto su episodi del passato recente finora coperti da un silenzio impenetrabile. Sul palco sei artisti provenienti da Belgrado, Pristina, Tirana e Skopje, si incontrano per raccontare, al di là degli stereotipi e dei luoghi comuni, la vita quotidiana dei cittadini della repubblica kosovara. Ecco dunque farsi racconto e dialogo alcuni temi coperti dal dolore e dal tempo: i disordini del 17 marzo 2004, il massacro della famiglia Berisha tra gli episodi più feroci del tragico esito della follia che ha guidato il generale Milosevic nell’ intento folle e criminale di fare pulizia etnica, le feroci repressioni messe in atto durante il conflitto, la tante vittime innocenti causate dallo scoppio delle mine, i bombardamenti subiti dalla Serbia.
Un lavoro, dall’alto valore civile, che ci invita a riflettere su un possibile e auspicabile dialogo tra i popoli.

www.kulturanova.org
www.qendra.org
www.bitef.rs


Dino Mustafić

Minja Bogvac
Nata nel 1982 a Belgrado, Bogavac si è laureata presso la Facoltà di Arti Drammatiche, Dipartimento di Drammaturgia. Insieme alla regista Jelena Bogavac, Minja ha fondato la compagnia teatrale DMS (Drama Mental Studio), la quale ha realizzato più di 30 progetti artistici in teatri della capitale serba, ma anche in numerosi festival europei. I suoi spettacoli sono stati tradotti in lingue straniere, incluse antologie teatrali, e presentati ai festival di Avignone, New York, Londra, Leeds, Wiesbaden, Bratislava, Mostar. Come drammaturga, ha collaborato con più registi, ricevuto numerosi riconoscimenti e vinto premi per il suo lavoro. Inoltre, scrive e si esibisce in performance di slam poetry. Minja è tra i selezionatori dell'Ex Teatar Fest di Panacevo. Oltre ad essere un membro associato di Bitef Theatre e Bitef Fest, la drammaturga fa parte del gruppo Sfw New Drama ed è editor del sito www.nova-drama.org, dedicato alla promozione di giovani scrittori serbi. Ha tenuto numerosi workshop sulla scrittura di testi teatrali. Collabora con il quotidiano Vecernje Novosti; i suoi testi, racconti brevi ed inchieste sono regolarmente pubblicati sui giornali.

Jeton Neziraj
Jeton Neziraj é un drammaturgo kosovaro, attualmente direttore artistico del Teatro Nazionale del Kosovo. Come commediografo, ha scritto oltre 15 opere che sono state messe in scena sia in Kosovo che all'estero, oltre ad essere tradotte e pubblicate in molte altre lingue. Il suo spettacolo Liza is sleeping ha vinto il primo premio in un concorso nazionale per opere albanesi, organizzato dalla casa editrice Buzuku; la pièce ha debuttato nel 2007 al Teatro Nazionale del Kosovo. I suoi racconti sono stati pubblicati in giornali locali in Albania e in Kosovo. È autore di numerosi libri, incluso un libro sul famoso attore kosovaro Faruk Begolli (pubblicato in albanese, inglese e serbo). Neziraj é il fondatore, e per lungo tempo anche direttore, di Qendra Multimedia, organizzazione che si concentra su teatro e drammaturgia contemporanea. Neziraj é stato professore di Drammaturgia presso la Facoltà di Arte di Pristina, nell'anno accademico 2007-2008. Ha fatto diversi interventi sul teatro presso università straniere, conferenze e festival. Ha lavorato in diversi teatri europei e i suoi spettacoli sono stati rappresentati in molti importanti festival di teatro in Europa.

Dino Mustafić
Nato nel 1969 a Sarajevo, si è laureato in Regia presso l'Accademia di Arte Drammatica ed in Letteratura presso la Facoltà di Filosofia. A soli 27 anni è diventato direttore del Festival Internazionale di Teatro MESS di Sarajevo. Ha curato la regia per spettacoli di Sartre, Ionesco, Mrozek, Molière, Coltes, Shakespeare, Thornton Wilder, Schwab, Dorfmann, Gardner, Dea Loher, Nick Wood, Glowacki, Ingmar Vilkvist, Boichev, e per l'opera Cavalleria Rusticana. Ha inoltre diretto documentari e video musicali. La sua pellicola, Remake, scritta da Zlatko Topčić, ha partecipato ai festival internazionali di Rotterdam, Montreal, Karlovy Vary, Istanbul, Praga, Roma, Monaco, San Francisco e Belgrado.

Spettacolo



Programma
Vie Scena Contemporanea Festival è un'iniziativa di Emilia Romagna Teatro Fondazione
www.emiliaromagnateatro.com
realizzazione sito internet: Web and More S.r.l.
Privacy Policy