Paradoxes #8

Marcus Schmickler "Bonn Patternization"

Orthographe/Presto!?


Civico Planetario "F.Martino" , Modena

31/05/2012 21.30  
01/06/2012 20.00    23.00  

a cura di Presto!? e Orthographe
con Marcus Schmickler (musicista), Marco Garoni (tecnico planetario),
cura artistica ed effetti visivi Alessandro Panzavolta, Lorenzo Senni
in collaborazione con Civico Planetario “F. Martino“ di Modena e Planetario di Ravenna
diffusione dada prod.
spettacolo realizzato grazie all' Accordo GECO 2 Giovani Evoluti e Consapevoli – Presidenza del Consiglio dei Ministri – Dipartimento della Gioventù – Regione Emilia-Romagna, realizzato da Emilia-Romagna Teatro Fondazione

CODA – TEATRI DEL PRESENTE

Durata 50’

Prenotazione obbligatoria




Il progetto nasce come una rassegna di live performance musicali per planetario che presenta, a ogni appuntamento, l'incontro con un nuovo artista ospite. La selezione dei musicisti invitati è a cura di Lorenzo Senni (Presto!?). Il dispositivo ottico del planetario interagisce con l'esecuzione live dando vita ad ogni incontro a un'inedita performance di suoni e luci in 3D.
Lo spazio del planetario si trasforma in un "auditorium" dalla forma circolare dove il pubblico assiste al sorgere e al tramontare di rumorosi astri e alla manifestazione di fenomeni celesti inconsueti, suoni provenienti da sfere superne lacerano la densa atmosfera di nebulose in espansione. Lo spettatore può abbandonarsi sulle poltrone reclinabili del planetario a un ascolto inconsueto, sprofondando con lo sguardo nel buio tremolante della volta celeste. All’interno del planetario, il movimento delle costellazioni, dei pianeti e dei diversi fenomeni astronomici prende forma dalla musica, dialogando con il paesaggio sonoro e con gli effetti visivi realizzati da Orthographe. Il planetario non è semplicemente lo spazio che accoglie la performance musicale, ma in quanto dispositivo ottico manipolato oltre i limiti del suo uso ordinario, rende possibile una deriva dello sguardo che si fonde con i suoni della musica eseguita.

www.orthographe.it
www.prestorecords.com


Orthographe/Presto!?

Orthographe
Gli Orthographe (Alessandro Panzavolta, Forlì 1975 / Angela Longo, Ravenna 1978) nascono nel 2004 a Ravenna. Fin dall'inizio sono impegnati nella creazione di lavori in cui le arti visive, performative e teatrali si intrecciano e combinano. Il lavoro di ricerca sui dispositivi ottici applicati alle arti visive e teatrali li porta alla realizzazione degli spettacoli per camera ottica Orthographe de la physionomie en mouvement (2005 Biennale di Venezia sezione teatro) e Tentativi di volo (2007 What's Next Spielart Monaco di Baviera). Nel 2009 producono Controllo Remoto (Rotterdamse Schouwburg), fantasmagoria sull'immaginario bellico dai diaporami della guerra civile americana sino al laser. A VIE Festival 2011 presentano la “stagione 1” del progetto Una settimana di bontà, che indaga i meccanismi di controllo e manipolazione esercitati dai mezzi di comunicazione di massa e dalle nuove tecnologie della comunicazione, in funzione di uno “spettatore non orientato”. Tra le loro installazioni e performance: ¡Thump Flash! (2011), JP-8000 supersaw (2011), Gorgone I, II, III (2009>10), Fuoco bianco su fuoco nero (2008), Erinnerung (2007). Dal 2011 insieme all’etichetta indipendente Presto!? curano la serie di performance musicali per planetario Paradoxes. Collaborano dal 2007 con il musicista Lorenzo Senni e il fotografo Cesare Fabbri.

Presto!?
Presto!? è il nome dell'etichetta indipendente italiana nata nel 2008 e dedicata ai “new sounds” della scena musicale odierna. Curata da Lorenzo Senni, ha prodotto CD, vinili e musicassette collaborando con alcuni degli esponenti più importanti della nuova musica elettronica ed elettroacustica a livello internazionale. Presto!? ha pubblicato produzioni di musicisti internazionali, tra cui Florian Hecker, Marcus Schmickler, Carl Michael Von Hausswolff, Mattin, John Wiese, Lasse Marhaug, Alberto De Campo, Werner Dafeldecker, EVOL, Stefano Pilia, Lawrence English, John Hudak e altri importanti nomi del panorama musicale contemporaneo.

Marcus Schmickler
Marcus Schmickler è una delle figure centrali della scena elettronica sperimentale di Colonia che fa rifermento a Mouse on Mars, Nonplace Urban Field, Air Liquide, Mike Ink e ai labels A-Music, Electro Bunker e Karaoke Kalk. Ancora studente di composizione elettronica, Schmickler, con i suoi compagni di corso Carsten Shulz (aka C-Shulz), Frank Dommert e Georg Odijk, ha fatto parte di Pol e Kontakta, due ensemble sperimentali attivi nei tardi anni ’80.
Ha pubblicato numerose incisioni elettroacustiche acclamate dalla critica per l’etichetta Mille Plateaux (con il progetto Pluramon) e per l’etichetta di Georg Odijk A-Musik (come Wabi Sabi). Nel novembre 2011 è uscito Bari Workshop per l’etichetta Presto!?.
I suoi lavori sono composizioni di materia sonora casuale e apparentemente inerte, riformulata in affascinanti atmosfere ambient ed elettroacustiche, a volte con una tensione all’elettronica beat-oriented.

Spettacolo

Programma
Vie Scena Contemporanea Festival è un'iniziativa di Emilia Romagna Teatro Fondazione
www.emiliaromagnateatro.com
realizzazione sito internet: Web and More S.r.l.
Privacy Policy