It’s going to get worse and worse and worse, my friend

Lisbeth Gruwez


Teatro Comunale, Carpi

26/05/2012 19.00  
27/05/2012 21.00  

SPETTACOLO ANNULLATO
ideazione, coreografia e danza Lisbeth Gruwez
composizione musica, design del suono e assistente Maarten Van Cauwenberghe
styling Veronique Branquinho
consulente artistico Bart Meuleman
disegno luci Harry Cole
assistente luci Caroline Mathieu
grazie a Tom de Weerdt

Voetvolk vzw
coproduzione Grand Theater Groningen, Troublyen / Jan Fabre and Theater Im Pumpenhaus
diffusione Key Performance
con il supporto di Provincie West-Vlaanderen & Vlaamse Gemeenschap

Durata 50’

Prima nazionale


Già protagonista di Quando l’uomo principale è una donna ironico e raffinatissimo lavoro creato appositamente per lei dal celeberrimo Jan Fabre che molti ricorderanno allestito al Teatro delle Passioni nel 2004 in occasione di Le vie dei festival, la perfomer belga Lisbeth Gruwez torna a Modena con un lavoro di cui è ideatrice, coreografa ed unica interprete.



Un lavoro dalla grande forza espressiva in cui Lisbeth, sola in scena, danza accompagnata dalla musica del compositore Marteen Van Cauweberghe e dal suono delle parole pronunciate da Jimmy Swaggart, uno dei più celebri tele-predicatori americani un cattolico evangelista ultraconservatore, capace con i suoi discorsi di infiammare le platee, di trasmettere in chi lo ascolta un messaggio di grande forza persuasiva.

Se in un primo momento Gruwez sembra quasi essere un pupazzo totalmente manipolato dalle parole di Swaggart, a poco a poco che il tempo passa il lavoro si trasfigura in un corpo a corpo tra una voce maschile e il corpo della performer attuando un gioco di potere che da metafora si trasforma in realtà. Le parole infatti a volte, possono trasformarsi in corpi contundenti, un discorso può essere tanto forte da assumere la potenziale offensività di un’arma. Così, le parole di Swaggart nel loro scorrere, si trasformano lentamente ma progressivamente in un fiume che la danza della Gruwez incontra, interpreta, attraversa in un crescendo lento e continuo che arriva a trasformarsi in una danza di trance estatico.
Un lavoro in cui la forte personalità di Lisbeth Gruwez riesce ad esprimere pienamente la sua potenzialità di performer.

www.voetvolk.be


Lisbeth Gruwez

Lisbeth Gruwez (Kortrijk, Belgio 1977) si avvicina allo studio della danza classica all'età di sei anni e nel 1991 entra al Stedelijk Instituut voor Ballet di Anversa dove si diploma. In un secondo tempo inizia ad avvicinarsi allo studio della danza contemporanea. Dal 1999 lavora con Jan Fabre, esibendosi in As Long As the World Needs, seguito da Je suis sang. Nel 2001 recita in Les Guerriers de la beauté film che il regista Pierre Coulibeuf dedica al lavoro di Jan Fabre. Nel 2004 Jan Fabre creato per e con lei Quando l’uomo principale è una donna.
Nel 2006 fonda la compagnia Voetvolk Insieme a Maarten Van Cauwenberghee nel 2007 debuttano con la loro prima creazione Overhead. Nel 2008 Lisbeth ballato con Melanie Lane, in I! 2, una creazione da Arco Renz. Nello stesso anno recita in Lost Persons Area, un film di Caroline Strubbe film selezionato al Film festival di Cannes e per il suo ruolo è stata nominata come migliore attrice a Female Movie Awards Flemisch. Nello stesso anno concepisce Prey, una performance che è ancora in tour. Nel 2009 crea le coreografie e danza insieme a Juliette Lewis in un videoclip per la band Juliette & the Licks. Nel 2011 ha creato It's going to get worse and worse and worse, my friend lavoro che presenta qui a VIE.

Spettacolo


Programma
Vie Scena Contemporanea Festival è un'iniziativa di Emilia Romagna Teatro Fondazione
www.emiliaromagnateatro.com
realizzazione sito internet: Web and More S.r.l.
Privacy Policy