Atlante del bianco

Compagnia Damasco Corner/Virgilio Sieni


Liceo Sigonio, Modena

14/10/2010 19.00    22.00  
15/10/2010 17.30    19.00  
16/10/2010 15.00    18.00  

Una compagnia formata da ragazzi non vedenti
su un progetto di Virgilio Sieni

Interpretazione e collaborazione: Filippa Tolaro, Giuseppe Comuniello
Assistenti: Luana Gramegna, Caterina Poggesi
In collaborazione con: Gaia Germanà, Gloria De Angelis
Produzione: Emilia Romagna Teatro Fondazione, Regione Toscana
Osservatorio per le Arti Contemporanee dell’Ente Cassa di Risparmio Firenze-
Comune di Firenze, Assessorato alla cultura e alla contemporaneità,
CANGO – Cantieri Goldonetta Firenze, Accademia sull’Arte del Gesto - Compagnia Virgilio Sieni
con il contributo di: Regione Toscana /Stamperia Braille
in collaborazione con: Unione Italiana Ciechi e Ipovedenti Onlus - Sezione Provinciale di Firenze

Durata: 30 min

PRIMA ASSOLUTA

Prenotazione obbligatoria


Atlante del Bianco segna il debutto ufficiale della Compagnia Damasco Corner, gruppo formato da danzatori non vedenti nato da un progetto del danzatore e coreografo Virgilio Sieni. Un lavoro che, escludendo l’uso della vista, consente di esplorare la vita attraverso altri sensi, con una prospettiva nuova per noi che siamo chiamati a prenderne parte, un lavoro vissuto senza essere visto dai suoi protagonisti.



La performance esplora le dimensioni dello spazio in cui il volume è inteso come forza ineluttabile e il vuoto, complementare e necessario, viene inteso come processo di svuotamento. In scena, Filippa Tolaro e Giuseppe Comuniello, protagonisti di un lavoro che ha trovato una sua forma definitiva al termine di un lungo e articolato percorso guidato da Virgilio Sieni e dal suo team di collaboratori.

Il lavoro origina da una ricerca di richiami sulla natura istintuale dell’uomo, una sorta di struttura essenziale, costellata da punti d’origine in dialogo con una drammaturgia sottile basata su due istanze fondamentali, l’orientamento e il tatto, con cui attraversare lo spazio. Ecco dunque il seguire la traccia, l’impronta, per dar vita a una costellazione di incontri.


Compagnia Damasco Corner/Virgilio Sieni

Damasco Corner, ha sede a CANGO Cantieri Goldonetta a Firenze. Il progetto è nato alla fine del 2008 all'interno dell'Accademia sull'arte del gesto, grazie all'incontro del coreografo Virgilio Sieni con due ragazzi non vedenti, Giuseppe Comuniello e Dorina Meta. I due, che non avevano precedenti esperienze nella danza, hanno costituito il primo nucleo del gruppo. Ora Damasco Corner intende essere anche uno spazio laboratoriale in cui preparare insegnanti non vedenti affinchè trasmettano la loro esperienza non solo ai bambini non vedenti ma anche a danzatori professionisti, per dar vita ad un’esperienza unica e significativa di ricerca fondata sulla percezione reciproca del corpo e sulla natura del gesto.

L’Accademia sull’Arte del Gesto, fondata dal coreografo e danzatore Virgilio Sieni, è un percorso di approfondimento sulla trasmissione del movimento teso a creare un contesto innovativo di pratiche sul senso del corpo e della danza.

Spettacolo

Programma
Vie Scena Contemporanea Festival è un'iniziativa di Emilia Romagna Teatro Fondazione, www.emiliaromagnateatro.com
realizzazione sito internet: Web and More S.r.l.

Privacy Policy