I am 1984

Giuseppe Chico e Barbara Matijević


Ex-Ospedale Sant’Agostino , Modena

16/10/2009 19.00  
17/10/2009 19.00  

Realizzato da Giuseppe Chico e Barbara Matijević
Performer Barbara Matijević
Produzione de facto e 1er stratagème
Co-produzione ZeKaeM théatre, Zagabria
Produzione delegata Grand Ensemble / Marie Roche

Prenotazione obbligatoria

Durata 50'




Prima parte di Una teoria della performance a venire o, il solo modo di evitare il massacro è diventarne gli autori? ,progetto pensato in forma di trilogia, la performance I am 1984 utilizza il meccanismo proprio di una conferenza esplorando i circuiti che si vengono a creare tra il relatore, vale a dire chi tiene la conferenza, e l’uditore, colui che la ascolta.
Sola in scena, davanti ad una grande lavagna su cui traccia dei disegni, la performer si rivolge così al pubblico parlando di avvenimenti che sono legati all’anno cui fa riferimento il titolo, il 1984 appunto. In questa cronologia fatta di associazioni e descrizioni la conferenza prende forma e si fa discorso, traccia di elementi autobiografici ma anche di fatti, persone reali, avvenimenti, topics propri della storia degli Stati Uniti d’America e l’ex-Jugoslavia, trame di immaginari del vissuto e di storia recente (le Olimpiadi di Los Angeles, Walt Disney, la Apple e Steve Jobs, George Lucas e Star Wars).
Vincitore del Premio speciale della Giuria al Festival Internazionale Infant di Novi Sad nel 2008, la performance si focalizza formalmente sul 1984, anno che nella memoria collettiva richiama Orwell ma anche e soprattutto anno delle prime memorie di spettatori televisivi dei due autori, allora bambini.

I am 1984 è stata presentata in teatri e nei musei di molti paesi europei. Attualmente Matijević e Chico stanno lavorando alla seconda parte della trilogia Tracks, che debutterà al Festival Spoken World di Bruxelles il prossimo mese di ottobre.


Giuseppe Chico e Barbara Matijević

Barbara Matijević
Croata, è laureata in Lettere e Filosofia.
Inizia lo studio della danza negli Stati Uniti presso l’Hypaxis Dance Center, Wilton, New Hampshire. Si diploma all’ International Center for Contemporary Dance and Performance Art ATHENA sulla direzione artistica di Kilina Cremona a Zagabria. Nel 2008 fonda la Compagnia de facto.
Come interprete lavora attualmente al progetto Via Negativa diretto da Bojan Jablanovec. Vive tra Zagabria, Parigi e Bruxelles dove collabora puntualmente con artisti quali Boris Charmatz, Jan Fabre, Joris Lacoste.

Giuseppe Chico
Inizia ad interessarsi al teatro giovanissimo, successivamente segue i corsi di Robert McNeer al Teatro Kismet di Bari e li prosegue a Roma e Milano.
Vive in Francia a Parigi dal ‘2000 dove si forma alla danza con coreografi quali Joao Fiadeiro, Vera Mantero, Julyen Hamilton, Mark Tompkins, Vera Orlock, Pooh Kaye, K.J. Holmes, Olivier Besson.
Interprete per più anni della Compagnia Mille Plateaux Associés. Ha collaborato fra l’altro anche con George Appaix.
In teatro ha lavorato con Joris Lacoste.


Spettacolo


Programma
Vie Scena Contemporanea Festival è un’iniziativa di Emilia Romagna Teatro Fondazione, www.emiliaromagnateatro.com
realizzazione sito internet: Web and More S.r.l.

Privacy Policy