Itinera

Trajectoires de la forme Tragedia Endogonidia
A Cura di E. Pitozzi, A. Sacchi
Arles, Actes Sud, 2008
Immagini fotografiche di Luca Del Pia

Presentazione Libro

Teatro Comunale Luciano Pavarotti, Modena

18/10/2008 18.00  


Itinera è una strategia d’approccio, una modalità per entrare dentro il sistema della “Tragedia Endogonidia” composta da Romeo Castellucci e dalla Socìests Raffaello Sanzio il cui ciclo di lavori si è snodato nel triennio 2002-2004 coinvolgendo dieci città, in ognuna delle quali è stato rappresentato un Episodio.
Come un piccolo teatro della memoria, Itinera affiora e si compone attraverso dettagli e vedute, luoghi e figure e colori, associazioni ed enigmi; una maniera per indagare e ripensare l’intero ciclo alla luce di altre e diverse sensibilità. Ciò che ne deriva è una geografia di sensazioni, spazi, visioni, forze e forme che hanno attraversato come una corrente il processo di composizione. Fissate nella pagina, impresse sul supporto memoriale della fotografia, le immagini di Luca Del Pia migrano dalla scena per essere consegnate a una sopravvivenza differita, ma che rischia per ciò stesso di essere ipostatica. Una certa cautela archeologica organizza dunque i materiali che compongono i capitoli di questo libro. I testi che li aprono, anch’essi assunti – al pari delle immagini – come reperti, contribuiscono a ramificare la logica che organizza il volume, ulteriore livello attraverso il quale mettere in risonanza tra loro le immagini. È per questo motivo che i curatori Enrico Pitozzi e Annalisa Sacchi non hanno voluto comporre un’iconografia, bensì una sismografia della “Tragedia Endogonidia”, per far sorgere dalla pagina, per un attimo, la traccia reminiscente del movimento del suo corpo in fuga.
Il volume contiene, inoltre, uno scritto di Romeo Castellucci e un diagramma – realizzato da Claudia Castellucci – che ripercorre, con rigore tassonomico, situazioni e atmosfere che hanno segnato l’intero ciclo di lavori.

Il volume è stato realizzato grazie al sostegno e al contributo di :
Socìetas Raffaello Sanzio
Centrale FIES
Festival D’Avignon




Note biografiche

Enrico Pitozzi. Professore a contratto presso il Dipartimento di Musica e Spettacolo dell’Università di Bologna. Le sue ricerche, svolte in ambito internazionale, indagano l’intervento delle neo-tecnologie sulla percezione del performer, focalizzando l’attenzione sul concetto di presenza. Ha co-curato i progetti “Il tempo inesatto” e Texture” all’interno di “Genova 2004 Capitale Europea della Cultura”. Ha partecipato, con altri studiosi, al seminario interno alla 37° Biennale del Teatro di Venezia 2005 diretta da Romeo Castellucci. Collabora attualmente con il progetto di ricerca “Performativité et effets de présence” dell’UQAM di Montréal (Québec, Canada). Ha pubblicato diversi scritti sulla scena performativa europea, del Québec e del Giappone. È redattore della rivista “Art’O”. Tra le pubblicazioni ricordiamo Arterie del sistema: figure della densità, Idioma, Clima, Crono, vol. IX Seminario, Quaderni della Tragedia Endogonidia, Cesena, Casa Del Bello Estremo, 2004. È co-direttore, con Viviana Gravano e Annalisa Sacchi, di una serie di pubblicazioni dal titolo B-motion. Spazio di riflessione fuori e dentro le arti performative presso l’editore Costa & Nolan; il primo volume è in corso di stampa.

Annalisa Sacchi. Storica del teatro, svolge la sua ricerca nell’ambito del teatro di regia nel modernismo e nella scena contemporanea. Attualmente, grazie a una collaborazione con la Queen Mary University di Londra, sta sviluppando una ricerca intorno alle possibilità memoriali del gesto nel teatro postdrammatico. Dal 2004 è caporedattore della rivista Art’O. Suoi saggi sono apparsi in numerose riviste (tra le altre: “Prove di drammaturgia”, “Culture teatrali”, “Contemporary Theatre Review”, “Alias” de “il manifesto”) e in antologie. È co-direttrice, con Viviana Gravano ed Enrico Pitozzi, di una serie di pubblicazioni dal titolo B-motion. Spazio di riflessione fuori e dentro le arti performative presso l’editore Costa & Nolan; il primo volume è in corso di stampa.

Luca Del Pia. Fotografo professionista, lavora alla realizzazione di “ritratti” per edizioni d’arte, di fotografia e dello spettacolo. Le sue immagini sono state pubblicate sulle più importanti e prestigiose riviste nazionali. Realizza, inoltre, progetti in collaborazione con artisti, attori e performer. Segue da vicino il lavoro della Socìetas Raffaello Sanzio da più di dieci anni.

Vie Scena Contemporanea Festival è un’iniziativa di Emilia Romagna Teatro Fondazione, www.emiliaromagnateatro.com