a place. [that again]

una performance di Motus dedicata a Samuel Beckett

La Tenda, Modena

26/10/2006 19.30    22.30  
27/10/2006 18.00  

ideazione e regia Daniela Nicolò ed Enrico Casagrande
con Silvia Calderoni e Gaetano Liberti
voci Emanuela Villagrossi e Dany Greggio
riprese video Simona Diacci e Daniela Nicolò
montaggio e grafica p-bart.com
produzione MOTUS 2006
durata 40 minuti

prenotazione obbligatoria


A PLACE. [THAT AGAIN]

Motus torna a lavorare su Beckett a distanza di dieci anni dall’Occhio belva titolo che prendeva le mosse da una definizione beckettiana della macchina da presa. L’ossessione per la cinepresa che cerca negli angoli, fra gli interstizi, entra nelle pieghe rivela nella sua operazione il grande amore per le liriche visive di Beckett, per il periodo fatto di “atti senza parole”. Motus oggi ripercorre quelle tracce per lavorare sul Beckett non teatrale, nella sua essenza depurata. Entriamo nelle dimore dei corpi che si muovono appena, in attesa di una fine che tarda ad arrivare. Il corpo è esposto in ogni suo angolo, senza pietà, la cinepresa ne indaga i confini, aboliti gli ornamenti, non ci son più nascondigli. "L’unico modo per sottrarsi al flusso temporale è (come avrebbe detto Murphy) andar via da sè sedersi su una sedia a dondolo e dondolare".

link al sito della compagnia
link al corso di formazione Altofragile


Per saperne di più:
approfondimento
Spettacolo



Programma
Vie Scena Contemporanea Festival è un’iniziativa di Emilia Romagna Teatro Fondazione, www.emiliaromagnateatro.com