menu 2013 News - Vie Festival Modena Informazioni utili - Vie Festival Modena Chi siamo - Vie Festival Modena Biglietteria - Vie Festival Modena Home - Vie Festival Modena

Fuga, Baudelaire – primo studio, In ascolto

Virgilio Sieni / Butterfly Corner


Teatro delle Passioni, Modena

25/05/2013 19.00  
26/05/2013 16.00  

compra da vivaticket

coreografia Virgilio Sieni
assistente alla coreografia Chelo Zoppi
danza Bettina Bernardi, Noemi Biancotti, Virginia Cervelli Montel, Linda Pierucci
in collaborazione con Armunia, Atelier delle Arti

Gruppo Cerbiatti Firenze - Livorno

Lo spettacolo In ascolto sarà presentato anche a "Santarcangelo •13 Festival Internazionale del Teatro in Piazza"

Durata 1 h

Baudelaire – primo studio Prima assoluta


Inserendosi nell’ambito del progetto “Cerbiatti del nostro futuro” nato nel 2011, Virigilio Sieni, dirigerà qui un gruppo di giovanissimi danzatori di età compresa fra i 10 e 13 anni. Il progetto si inscrive all’interno dei percorsi di trasmissione e creazione dell’Accademia sull’arte del gesto, fondata nel 2007 da Virgilio Sieni.

Prima coreografia del progetto Cerbiatti del nostro futuro, Fuga si ispira al senso del cammino intrapreso verso una nuova terra. Nel viaggio coreografico e fisico le bambine si sostengono e si aiutano, dando vita a un insieme continuo di contatti e figure di riferimento. Si tratta di elementi tattili, pittorici e fotografici che hanno guidato la creazione: dalle pitture che ritraggono l’episodio della Fuga in Egitto, alle fotografie che testimoniano gli esodi e le fughe di oggi. Nella dolcezza e nella forza vitale delle giovanissime danzatrici, si intuisce l’urgenza della danza come momento fondante di un tragitto.

L’entusiasmo delle giovani danzatrici livornesi, espresso magnificamente nella danza, si colloca all’origine del progetto “Cerbiatti del nostro futuro”. La coreografia presentata in In ascolto si ispira allo scritto All’ascolto di Jean- Luc Nancy, ed è uno studio sulle implicazioni dell’essere in ascolto, del cogliere, del tendere l’orecchio. Guidate dal proprio respiro, le danzatrici si mettono alla ricerca di un’altra voce, quella del corpo, e di un altro suono. Essere all’ascolto significa essere costantemente sul bordo, in tensione verso qualcosa, in un accesso a sé attraverso il respiro, il cuore e la caverna risonante.


Virgilio Sieni / Butterfly Corner

Il progetto Cerbiatti del nostro futuro si inscrive all’interno dei percorsi di trasmissione e creazione dell’Accademia sull’arte del gesto, fondata nel 2007 da Virgilio Sieni. Il progetto Cerbiatti del nostro futuro nasce nel 2011, allo scopo di creare e sviluppare un repertorio di danza contemporanea destinato a giovanissimi danzatori di età compresa tra i 10 e i 13 anni. Si tratta di coreografie originali create da Virgilio Sieni e curate in collaborazione con una équipe di assistenti e con la partecipazione di artisti, architetti, storici dell’arte, filosofi, antropologi e geografi. L’intento fondamentale è quello di dare vita a un percorso di trasmissione diretta per i bambini, creando un metodo di avvicinamento alla creazione articolato in varie tappe. Il progetto si prefigge l’obiettivo di far incontrare tra loro, attraverso la pratica della danza, bambini di varie scuole e provenienze; il coinvolgimento attivo delle scuole di danza presenti sui territori, risponde all’intento di aprire ulteriori possibilità artistiche e di dialogo, all’interno di una visione condivisa dei percorsi. Il progetto intende promuovere lo sviluppo di uno sguardo profondo sui processi della danza contemporanea, coinvolgendo famiglie, bambini, ragazzi e pubblico adulto.

Il progetto Cerbiatti del nostro futuro si inscrive all'interno dei percorsi di Accademia sull'arte del gesto.

Spettacolo

Programma

Vie Scena Contemporanea Festival è un'iniziativa di Emilia Romagna Teatro Fondazione
www.emiliaromagnateatro.com
realizzazione sito internet: Web and More S.r.l.